Speciali

L’approccio dei nuovi Radioamatori nel Mondo delle “HF”

La maggior parte dei nuovi Radioamatori che si apprestano a sperimentare le Bande Radioamatoriali HF, dopo alcuni collegamenti di prova, si apprestano a partecipare ai vari Diplomi indetti dalle Sezioni A.R.I. del territorio per far si di vedersi rilasciare una Pergamena con specificato il proprio Nominativo Ministeriale, ed aver raggiunto il numero di punti necessario per il rilascio dello stesso.

Cosa è un Diploma 

Il Diploma non è altro che una gara indetta solitamente da una Sezione A.R.I. per promuovere l’attività dei propri Soci che propongono un regolamento specificando il periodo, di solito 15 giorni, le Bande di frequenza (10 – 15 – 20 – 40 – 80 metri), il Modo di emissione (SSB – CW – RTTY ecc.). Ogni collegamento che viene effettuato con i Soci della Sezione vale 1 punto, con la Stazione Jolly vale 3 o 5 punti. 

Coloro che vogliono partecipare alla Gara possono collegare ogni singolo Socio della Sezione tutti i Giorni in tutte le frequenze ammesse e in tutti i modi di emissione consentiti.

Al termine dei 15 giorni, chi inoltra alla Sezione il Log dei collegamenti effettuati, verrà rilasciato questa Pergamena (Diploma) e ai primi tre classificati solitamente viene rilasciato un premio particolare come Trofeo Targa e Medaglia, che in qualche caso può aggiungersi un soggiorno di qualche giorno.

Oltre a questo tipo di Diplomi ci sono Diplomi permanenti come:

  • D.L.I. – Diploma dei Laghi Italiani
  • D.A.I. – Diploma Abbazie Italiane
  • D.C.I. – Diploma dei Castelli d’Italia
  • W.A.I.L. – Diploma dei Fari Italiani
  • W.A.I.R. – Diploma delle regioni Italiane
  • W.A.I.P. – Diploma delle Provincie Italiane

Ne ho menzionati sei abbastanza importanti ma ce ne sono tanti altri.

Ad un Diploma che ho partecipato con molto piacere è stato il Diploma dei Castelli d’Italia, come ATTIVATORE, che significa portarsi con la propria attrezzatura cioè Apparato Radio, Antenna, Batteria e quanto altro per attivare una Stazione Radio in portatile all’interno di un raggio non superiore a 500 metri dal castello che si intende attivare e mettersi a chiamare indicando la Referenza del Castello composto dalla sigla della Provincia dove si trova il Castello ed il numero assegnato al Castello stesso ed effettuare almeno 100 collegamenti 

Una volta terminati i collegamenti ed aver compilato correttamente il Log con tutti i Nominativi dei collegamenti effettuati ed aver allegato qualche foto della postazione radio con sullo sfondo il Castello attivato si invia il tutto alla Sezione A.R.I. di Mondovì che provvederà a convalidare l’attivazione

In qualità di ATTIVATORE il 26 Dicembre 2005 raggiunsi la quota di 100 attivazioni tra le Regioni di Marche Abruzzo Umbria ed Emilia Romagna e la Sezione ARI di Mondovì mi consegnò la Targa con la scritta DCI Top Honour Rall Attivatore, la mia attività di attivatore prosegui sino alla 129 attivazione quando dovetti interrompere per problemi familiari

Per tutti coloro che da casa collegavano gli attivatori per ottenere il diploma dovevano dimostrare tramite la Cartolina QSL (conferma di avvenuto collegamento) di aver collegato almeno 30 Castelli, 

Una bellissima attività che permetteva di conoscere e scoprire Paesi e Castelli che forse non avrei mai visitato…

Un racconto di un nostro amico e collaboratore